Commercio alimentare: la rivincita è on line

Commercio alimentare: la rivincita è on line

17 settembre 2018 Blog 0
Commercio alimentare: la rivincita è on-line

Dal 2016 il settore alimentare on-line è crescuito del 30% (Fonte Osservatori e-commerce B2C Netcomm del Politecnico di Milano).

Parliamo di un mercato di circa 188 milioni di euro e si tratta di spesa effettuata su siti di ecommerce di supermercati come Carrefour, Esselinga ed anche importanti realtà come Prime Now di Amazone e Supermercato 24.

La spinta di questi grandi gruppi parte proprio dall’analisi del consumatore con le sue nuove abitudini. Infatti gli acquisti da smarthphone nel settore alimentare hanno raddoppiato la quota raggiungendo il 17%  e se si sommano gli acquisti da tablet si raggiunge il 25% del comparto alimentare.

PERCHE’ ANCHE GLI ALIMENTARI VENGONO ACQUISTATI SU INTERNET?

Molto velocemente potremmo racchiudere la risposta in 4 punti principali

  1. Il primo grande vantaggio è sicuramente il tempo.
  2. la comodità: dal divano di casa, dall’ufficio, dalla palestra ecc.
  3. la vasta scelta di prodotti e reperibilità
  4. i prezzi inferiori rispetto al negozio fisico.

Il punto di partenze è sempre il consumatore! Il proprio negozio fisico deve avere anche la sua presenza digitale se non vuole ridimensionarsi fino alla chiusura.

I modelli di business e i processi di vendita sono all’inizio di una nuova era del retail e dell’economia globale . Siamo nel mezzo di uno tsunami tecnologico, che cambia e accelera il quadro competitivo. L’omnicanalità è diventata il centro della strategia per gran parte delle imprese, a prescindere dal settore e dalla tipologia di prodotto. Collegare e integrare il web con il mondo fisico è prioritario per la distribuzione, ma anche per gli intermediari della filiera e per le aziende produttrici, che devono far fronte a una nuova tipologia di consumatore, sempre connesso. I dati 2018 ci rivelano che il digitale è entrato nella sua fase di rivoluzione, con impatti importanti sullo scenario di mercato e sugli assetti competitivi“. (Roberto Liscia, presidente di Netcomm)

Nell’era di internet bisogna ridisegnare la propria attività per adeguarsi ad un mercato che cambia rapidamente. Gran parte della vita di tutti i giorni ormai si è mediata dalla rete.

EnglishItaliano